Asti

Escursione ad Asti: l’antico e Chagall

Sabato 17 Novembre

Ore 10.10 Ritrovo a Torino Porta Nuova alla testa del binario del treno Regionale Veloce 2511 con partenza alle ore 10.30. Possibilità di salire a Torino Lingotto (ritrovo 10.10, al binario giusto) con Edoardo.

Ore 11.30 Dopo un breve percorso nella parte antica di Asti, visiteremo la Collegiata di San Secondo ed i suoi tesori. Fin dall’XI secolo, la Collegiata del Santo risulta in primo piano nella politica astigiana, in questo senso, nessun potere vescovile riuscì a privarla di autonomia, diventando nei secoli il crogiuolo delle forze ed aspirazioni del comune, ma anche un’importante area di scambi e di attività economiche, tale da valerle il titolo di San Secondo “de mercato”. Nel 1256 il capitolo dei Canonici di San Secondo decretò l’inizio della costruzione della chiesa attuale. Rimase della vecchia costruzione solo l’imponente campanile romanico. I lavori proseguirono con alterne vicende per tutto il secolo, fino alla seconda metà del Trecento. Nel 1440, la chiesa fu ampliata con l’ultima campata prospiciente la piazza e la facciata fu terminata nel 1462. Custodisce capolavori di Gandolfino da Roreto ed un coro ligneo intagliato del principio del ‘600.

Ore 12,00 La Cripta e Museo di Sant’Anastasio. Il museo si caratterizza per la sua duplice realtà di sito archeologico e di sede museale, l’uno e l’altra strettamente correlati. L’area ovest del museo mostra una ricca stratificazione di testimonianze archeologiche. La più straordinaria è la cripta di S. Anastasio, costruzione a pianta basilicale, suddivisa in tre navatelle con volte a crociera. Il nucleo più antico (XI sec.), presenta colonne e capitelli di recupero di età romana e altomedievale, mentre gli ampliamenti a est e a ovest videro l’impiego di colonne e capitelli in arenaria appositamente realizzati. Negli ambienti contigui alla cripta sono inoltre visibili tracce di pavimentazione romana, indizi di insediamenti abitativi del periodo tardo‐antico, tombe di VIII‐X secolo, il muro di fondazione della facciata della chiesa altomedievale di S. Anastasio (VIII sec.), resti della prima chiesa romanica (XI sec.) e della più ampia basilica dell’inizio del XII secolo, un muro della chiesa secentesca.

Ore 13.00 Pranzo Associativo in un ristorante situato in un antico palazzo nel centro della città. Sarà occasione per gustare un pranzo leggero a base di piatti tipici locali e per ammirare le architetture medievali che caratterizzano queste antiche strade.

Ore 14.15 Vista al Museo Paleontologico Territoriale dell’Astigiano. L’attuale allestimento temporaneo del Museo comprende due sezioni: la prima sezione è nel piano soppalcato e presenta la paleontologia generale e territoriale. In quest’ultima si descrivono i più importanti eventi geo‐paleontologici degli ultimi 25 milioni di anni, compresi tra il Miocene ed il Pliocene, con una carrellata sui principali organismi, soprattutto molluschi, che caratterizzavano gli ambienti passati. La seconda sezione espone i resti scheletrici fossili di cetacei astigiani, sia misticeti (balene) che odontoceti (delfini), risalenti all’epoca pliocenica (tra 5,3 e 1,8 milioni di anni fa) quando tutta la Pianura Padana era occupata dal mare. Il Museo è ospitato nel “Palazzo del Michelerio”, in origine un monastero risalente alla metà del secolo XVI e attualmente di prorietà dell’Azienda Territoriale della Casa di Asti.con ogni probabilità recuperato dalle sottostanti tombe romane. All’interno sono presenti degli affreschi attribuiti al Maestro di Oropa dipinti tra il 1318 e il 1319.

Ore 15.30 CHAGALL – Colore e magia. Con un percorso che indaga aspetti inediti della vita e della poetica di Chagall – attraverso una selezione di opere uniche presentate di rado al pubblico perché provenienti da importanti e inaccessibili tesori privati – la mostra giunge ad Asti dopo la tappa coreana di Seoul dove sta ottenendo un grandissimo successo di pubblico. Con un percorso espositivo diviso in 7 sezioni, Palazzo Mazzetti ospita “Chagall. Colore e magia”, la mostra indaga aspetti inediti della vita e della poetica di Chagall – attraverso una selezione di opere uniche presentate di rado al pubblico perché provenienti da importanti e inaccessibili tesori privati.

Ore 17.00 A seguito della mostra, passeggiata verso la stazione e sosta in una celebre pasticceria.

Partenza del treno alle ore 17.54 con arrivo a Torino Porta Nuova previsto per le ore 18.30.

 

Modalità di partecipazione

Prenotazione    IMMEDIATA    direttamente  via email: antonellacontardi@libero.it o info@amicidellarteedellantiquariato.it

Costo onnicomprensivo (biglietto treno e collezioni, guida e pranzo)

  • “intero” euro 55,00,
  • per i possessori dell’abbonamento Musei, euro 45,00, Per chi interessato, euro 25,00 pranzo
Circolare Novembre

Circolare di Novembre

Cari amici e soci,

il bello dell’associazione è ritrovarsi, scambiare idee e proposte, trovare luoghi nuovi d’Arte e crescere nella dimensione del volontariato e della bellezza…
La ripresa “d’autunno” è stata proprio sotto questa insegna e ci piace pensare che sia stato un inizio significativo anche grazie alla partecipazione e condivisione della IV settimana della Cultura di Univoca, quest’anno significativamente sotto l’egida del Ministero!
Stiamo mettendo “in pista” un calendario delle attività 2018-2019 che vogliamo proporre: se ci sono delle proposte fatecele pervenire, il bello dell’associazione è “esserci dentro”! Ed ora, i prossimi appuntamenti:

  • Sabato 17 novembre, ad Asti, per “Chagall, colore e magia” con visita della città! Ritrovo, in stazione Porta Nuova, alle ore 10,10 (partenza alle ore 10,30), camminata cittadina con visita all’antica chiesa di San Secondo ed altri monumenti importanti, pranzo e visita guidata alla mostra. Seguirà programma dettagliato. Costo onnicomprensivo “intero” euro 55,00. per i possessori dell’abbonamento Musei euro 45,00 e per chi interessato, euro 25,00 pranzo escluso. Prenotazioni (CUP d’arte) entro martedì 6 novembre.
  • Lunedì 26 novembre, ore 17,30, via Giulio 22, presso la Sala Matrimoni, ospiti del Comune Di Torino, con le amiche della Fidapa Torino est, “Matta sarai tu… A quarant’anni dalla chiusura dei manicomi, dalla rappresentazione grafica al livello psichiatrico-psicologico: considerazioni”. In occasione dei quarant’anni dalla chiusura dei manicomi, la “nostra” Ludovica Matarozzo, partendo dall’Archivio Lombroso e da alcuni disegni significativi indagherà i legami con la Art Brut e il prof. Annibale Crosignani, psichiatra che aprì la prima comunità femminile a Torino, presenterà alcune riflessioni sulla realtà odierna. Per ragioni organizzative è gradita la prenotazione, entro giovedì 22 novembre, direttamente (CUP D’ARTE, v. sopra).
  • sabato 1 dicembre, “colazione a Palazzo Reale” con ritrovo, alla biglietteria di Palazzo Reale alle ore 10,00 prima della visita alla Cappella della Sindone che si effettuerà alle ore 10,30, proponiamo due chiacchiere e colazione insieme presso la storica ed accogliente caffeteria “di corte”. Prenotazioni, per la visita, entro lunedì 26 novembre, direttamente CUP D’ARTE. Biglietto comprensivo dell’ingresso e della visita: intero, € 12,00, ridotto ad € 5,00 per i possessori dell’ abbonamento Musei Torino (specificare alla prenotazione). Per i giovani fino a 25 anni: euro 6,00 ridotto ad euro 3,00 per i possessori della Carta Musei. Posti limitati. Si segnala la possibilità di visitare, autonomamente la mostra “La Sindone e la sua immagine. Storia, arte e devozione” in corso presso Palazzo Madama.

Presto la proposta di Natale… come sempre, tra amicizia e tradizione: presto i dettagli!

 

ANTEPRIMA ATTIVITA’

  • “Ercole e il suo mito” presso la Reggia di Venaria Reale: sabato 12 gennaio 2019
  • Museo Lavazza: sabato 26 gennaio 2019, ore 10,30
  • Firenze e dintorni: 09/10 febbraio 2019: si chiede, gentilmente, di far pervenire una pre-adesione entro il 24 novembre p.v. Il programma (in corso di definizione, grazie Jennifer!) prevede tra le altre cose: museo di San Marco con gli affreschi del Beato Angelico, museo degli Innocenti (capolavoro di Brunelleschi), aperitivo con visita sulla città al caffè Verone, gita alla villa di Poggio a Caiano (“rifugio” di Lorenzo il Magnifico) con vista al museo della Natura Morta
  • Van Dyck. Pittore di corte”: stiamo organizzando la visita guidata alla mostra!

 

INVITI E SEGNALAZIONI (possibilità di organizzare le visite se interessa…)

  • Sabato 10 novembre, “Il cantiere di studio romanico del Santuario della Consolata”, dalle 9,00 alle 18,00 con gli innovativi apporti dei gruppi “Virtual Reality” e “Guerrilla Marketing”, che utilizzeranno strategie di comunicazione molto particolari si sarà trasportati nei luoghi del restauro e non solo… (per i dettagli, Antonella, cell 3356784471)
  • “100% Italia. Cent’anni di Capolavori”, la grande mostra a Torino: una grande mostra dedicata agli ultimi cento anni di arte italiana, dall’inizio del Novecento ai giorni nostri. Visitabile fino al 10 febbraio 2019, si svolgerà in contemporanea anche a Vercelli e Biella.
  • “I Macchiaioli. Arte italiana verso la modernità”: gli antefatti, la nascita e la stagione iniziale e più felice della pittura macchiaiola, ossia il periodo che va dalla sperimentazione degli anni Cinquanta dell’Ottocento ai capolavori degli anni Sessanta. Fino al 24 marzo 2019, presso la GAM – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino.
  • “Dal nulla al sogno. Dada e Surrealismo dalla Collezione del Museo Boijmans Van Beuningen”, fino al 25 febbraio, presso la Fondazione Ferrero di Alba un’importante mostra dedicata a Dadaismo e Surrealismo.

Con l’immancabile buon antiquariato, vi aspettiamo!

 

Antonella e Floriana