f

Sulle orme di Gaudenzio Ferrari – Tra Novara e Vercelli

f

Domenica 15 aprile

Ore 07.30 Ritrovo e partenza da corso Stati Uniti angolo corso Re Umberto, pullman riservato.

Ore 09.15 Visita alla Basilica di San Gaudenzio. La chiesa, famosa per la sua cupola, alta 121 metri, opera di Alessandro Antonelli, è uno scrigno di arte rinascimentale e barocca, custodendo opere di celebri pittori piemontesi e lombardi, come ad esempio del Moncalvo, di Morazzone, affreschi di Tanzio da Varallo e, soprattutto, di Gaudenzio Ferrari e della sua scuola.

Ore 10.45 Visita guidata alla Mostra “Il Rinascimento di Gaud enzio Ferrari” presso la sede del complesso monumentale del Broletto. Le costruzioni che compongono l’atuale Broletto, disposte a quadrilatero attorno ad un cortile centrale, vennero erette dal secolo XIII al XVIII. Era in questo cortile e in questi palazzi che, in antico, si svolgeva la vita pubblica della città. Complesso restaurato negli anni ’30 del ‘900, oggi accoglie a lcuni Musei della città e mostre temporanee. Nella grande sala dell’Arengo (dove venivano eletti i consoli della città) è allestita la terza parte della mostra dedicata agli anni estremi, dove Gaudenzio Ferrari è soprattutto attivo sulla scena milanese tra la marea montante del Manierismo.

Ore 13.00 Pranzo Associativo. Sarà occasione per gustare un pranzo leggero a base di piatti tipici.
A seguire ripartenza verso Vercelli.

Ore 14.45 Visita guidata alla seconda parte della Mostra “Il Rinascimento di Gau denzio Ferrari” presso la sede espositiva dell’ARCA, dedicata agli anni della maturità dell’artista. Progettato dall’architetto Ferdinando Fagnola, è ospitato all’interno dell’ex chiesa medievale di San Marco, dopo essere stato inaugurato nel 2007, è la sede delle prestigiose mostre Guggenheim organizzate dalla Regione Piemonte e dal Comune in collaborazione con la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia. Si determina così una suggestiva contrapposizione tra lo spazio moderno e tecnologico di “ARCA” e quello dall’atmosfera medie vale delle navate laterali e dell’abside, rendendo ancora più affascinante questo spazio espositivo.

Ore 16.45 La Chiesa di San Cristoforo. Nella chiesa di San Cristoforo si possono ammirare, realizzati da Gaudenzio Ferrari, la Pala della Madonna degli Aranci, le tele raffiguranti gli
Evangelisti e gli splendidi affreschi con le Storie della Maddalena, una grandiosa Crocifissione e la Vita della Vergine. Nel 1529 venne stipulato un contratto in cui Gaudenzio Ferrari si impegnava ad eseguire, assieme ad altre tavole minori, una pala lignea da porre sulla parete di fondo dell’abside; con lo stesso contratto egli e si impegnava altresì ad affrescare l’intero presbiterio.
Non tutto quanto previsto dal contratto fu realizzato, ma l’insieme delle opere eseguite dal Ferrari formano un complesso grandioso. Trasferitosi a Vercelli per eseguire i lavori nella chiesa, egli vi lavorò, sia pure non ininterrottamente, per circa cinque anni.

Ore 17.30 Rientro a Torino in pullman. Arrivo previsto alle 19.30.

 

Modalità d’iscrizione

Per ragioni organizzative (prenotazioni ingressi etc) è necessario che le adesioni giungano entro al più presto e comunque entro e non oltre il 7 aprile p.v.. direttamente ad Antonella (cell. 3356784471 anche solo sms o whatapp) o via em info@amicidellarteedellantiquariato.it.
Costo onnicomprensivo: Euro 65,00 (ridotto ad euro 60 ai giovani sotto i 26 anni).
Si specifica che, essendo necessario anticipare economicamente l’acquisto di biglietti ed altri servizi, per chi disdetterà dopo il 9 aprile sarà applicata una “penale” di euro 20 ,00.
Si prega si segnalare eventuali allergie o altre specifiche esigenze alimentari. Grazie.